giovedì, giugno 27

I luoghi di Montalbano

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

La figura del Commissario Montalbano nasce per mano dello scrittore agrigentino Andrea Camilleri. La Tv italiana ne ha tratto poi soggetto per una riuscita serie ormai tradotta in tutto il mondo e persino in giapponese.
Il segreto del successo di queste storie, piene di ironia, mistero e meravigliosi colori di una Sicilia barocca del Sud est, vive soprattutto nel Commissario Montalbano, impersonato dall’attore Luca Zingaretti, spesso ripreso mentre nuota davanti la sua casa al mare. Dongiovanni impenitente e buongustaio ineccepibile, il commissario Montalbano, certo il più riuscito dei personaggi di Andrea Camilleri, si muove agevolmente tra una indagine e un’arancina.
Le location della produzione tv hanno scelto il sud est siciliano anche per l’effetto luminoso del sole che bacia la pietra locale, che conferisce alla pellicola effetti straordinari ed impensabili per qualunque filtro o fotoritocco.
E’ il trionfo cinematografico del sud est siciliano, baciato da una luce costante che tinge di oro qui palazzi elegantemente barocchi, lì una masseria di campagna, e, su tutto, finissime spiagge da sogno.

Vi invitiamo a scoprire con noi i luoghi televisivi del Commissario Montalbano:

Noto

  • L’imponente Palazzo Di Lorenzo di Castelliccio appare nell’episodio “Gita a Tindari” e vede il commissario suonare al citofono.
  • In “Tocco d’artista” lo studio del notaio è ambientato nello splendido Palazzo Nicolaci.
  • Di fronte alla Chiesa di San Francesco d’Assisi all’Immacolata Montalbano incrocia e ferma una signora.
  • In vari episodi Noto è anche rappresentata dal carcere di Vigata, ambientato presso l’ex Monastero di San Tommaso.
  • In un paio di episodi, oltre al Palazzo Nicolaci e all’omonima strada in salita, è stato immortalato, a far da esclusivo fondale, il prospetto della Chiesa di Montevergini, ma anche altre location, sparse tra il centro storico e la Noto alta. Ad esempio il terrazzino del Café Amarcord, alla destra di Palazzo Ducezio, dove Montalbano prende un caffé.
  • Nel mese di maggio del 2015, finalmente, è venuto il turno della Loggia del mercato di Palazzo Nicolaci, che è stata selezionata dal regista, Alberto Sironi, per ambientare alcune scene delle due nuove puntate della popolare serie, tratte dai romanzi intitolati “Un covo di vipere” del 2013 e “La piramide di fango” del 2014.

Castello di Donnafugata. Nella fiction è la sontuosa e sorvegliatissima residenza del boss Don Balduccio Sinagra. L’attore Luca Zingaretti ha scelto questo luogo per celebrare il suo matrimonio con l’attrice napoletana Luisa Ranieri.

Comiso. L’ex Mercato Ittico e il Municipio di Comiso sono diventati il set per alcune riprese de “Gli arancini di Montalbano”. Altre scene sono state girate del piazzale antistante la Chiesa Madre, in Piazza Fonte Diana e all’interno del Palazzo Municipale.

Donnalucata. Nella fiction è il borgo di Marinella.

Ispica. Sono state girate delle scene presso il Loggiato, Corso Garibaldi e la piazza della Chiesa della SS. Annunziata.

Marina di Ragusa. Sono state girate delle scene presso il Lungomare Mediterraneo e il Lungomare Andrea Doria.

Marzamemi. Le casette dei pescatori che si affacciano sul mare, il borgo marinaro e il magazzino della tonnara sono il luogo di alcuni episodi della fiction.

Modica. Sono state girate delle scene presso la scalinata adiacente al Duomo di San Giorgio, Palazzo Polara, Palazzo degli Studi, la Chiesa di San Pietro e veri vicoli della città, che fa spesso da sfondo alla fiction.

Portopalo di Capopassero. Sono state girate delle scene presso la Tonnara e il Castello Tafuri.

Punta Secca. Qui si trova l’abitazione di Montalbano, nella piazzetta antistante la Torre Scalambri, direttamente sul mare. Numerose le scene girate sulla spiaggia e nella piazzetta antistante la casa.

Ragusa Ibla. Sono state girate delle scene presso il Duomo di San Giorgio, Via XXV Aprile, il Circolo di Conversazione, Piazza Pola col palazzo accanto alla Chiesa di San Giuseppe, i bellissimi giardini iblei e tanti altri angoli della città.

Scicli. La location principale della fiction. Sono state girate delle scene presso Via Francesco Mormino Penna, Palazzo Municipio sede del commissariato, Palazzo Penna-Musso-Iacono sede della questura, Piazza Italia, Piazza Carmine, Chiesa e cava di San Bartolomeo, Palazzo Spadaro, Piazza Armando Diaz, il complesso della Madonna del Rosario e Via Duca degli Abruzzi.

Sampieri. Nella fiction prende il nome di Mànnara, luogo malfamato per delitti e prostituzione. Si tratta della scogliera del Pisciotto dove sorge la Fornace Penna, un grandioso complesso di archeologia industriale in rovina.

Siracusa, Ortigia. Sono state girate delle scene presso Palazzo Vermexio, Piazza Duomo col Duomo di Ortigia e la Chiesa di Santa Lucia alla Badìa.

Vendicari. All’interno della riserva naturale di Vendicari, presso la Torre Sveva, è stato girato uno degli episodi della serie.

Vittoria. Molti angoli della città sono ripresi nella fiction, come il palazzo alla sinistra della Chiesa di San Giovanni.

Share.

Comments are closed.